Plotter 160 cm per la stampa e il taglio roll to roll

Plotter 160 cm: cosa è

Il plotter 160 cm è un dispositivo di grande formato (inteso come roll to roll) con una luce di stampa di 160 cm, o 1625 millimetri per essere precisi, progettata per stampare, tagliare oppure eseguire entrambe le operazioni in successione sullo stesso plotter. È proprio dalla misurazione della luce operativa che questa tipologia di dispositivi di grande formato prende il nome di plotter 160 cm.

Qualora si stia parlando di plotter roll to roll 160 cm è possibile caricare bobine in formato standard lunghe fino ad un massimo di 1610 millimetri o 1625 millimetri a seconda delle specifiche dei produttori sul mercato.

Va specificato che nel mondo dei plotter, spesso si fa riferimento alle unità di misura anglosassoni o statunitensi, pertanto l’equivalente dei 160 cm corrisponde a 64″ (pollici).

Leggi l’articolo sul roll to roll se vuoi prima avere una panoramica completa sul mondo della stampa su bobina, altrimenti se desideri approfondire la conoscenza dei plotter 160 cm ti invitiamo a proseguire nella lettura. 

Plotter 160 cm: per stampa, taglio o entrambe

Un plotter 160 cm può essere o una stampante grande formato, o un plotter da taglio o ancora, una soluzione che unisce le due funzioni, ed è solitamente chiamata in inglese print and cut (stampa e taglio). In quest’ultimo caso, un plotter che integra sia la stampa che il taglio è più corretto definirlo print or cut (ovvero o stampa o taglia) in quanto non è multitasking, cioè non è fisicamente e meccanicamente in grado di svolgere contemporaneamente le due funzioni, che invece avvengono consequenzialmente una dopo l’altra.

Stampante digitale grande formato: solo stampa 160 cm

Con una stampante digitale grande formato (definita in inglese large format printer), ovvero un plotter da stampa 160 cm, esegui unicamente le operazioni legate alla stampa di singoli file, o multipli, sempre uguali oppure sempre diversi tra di loro.

Questa tipologia di plotter è solitamente dotata di una taglierina che si occupa unicamente del taglio orizzontale del materiale stampato a fine produzione. Per eseguire eventuali lavorazioni di finitura successiva alla stampa, come il taglio sagomato, ti occorre un plotter da taglio 160 cm, oppure, dotarti di una periferica sia di stampa sia di taglio.

Inoltre, specifichiamo che non è strettamente necessario che la stampante digitale di grande formato sia equivalsa da un plotter da taglio di pari formato, in realtà quest’ultimo potrebbe essere di formato inferiore o, in generale, con una dimensione superiore a quella massima del materiale che è possibile stampare.

È possibile inoltre stampare bobine di formato inferiore alla luce di stampa massima del plotter fino alle dimensioni minime indicate dal produttore nella scheda tecnica di ogni modello.

Prima di procedere, è necessario fare una precisazione: vengono definite stampanti di grande formato tutte quelle con una luce di stampa compresa tra 100 cm e 250 cm. Al di sotto si parla di piccolo formato, mentre al di sopra vengono definite e categorizzate come stampanti superwide format.

Fenix Digital Group non tratta il piccolo formato. Trattiamo invece i plotter large format e superwide format, e a quest’ultime dedicheremo un approfondimento sebbene non nel corso di questo articolo.

Esistono tante tipologie di stampante 160 cm delle quali ti esporremo caratteristiche, peculiarità e vantaggi, aggiungendo qualche spunto per idee applicative dove i plotter di questo formato possono rendere al meglio.

Plotter da stampa 160 cm roll to roll HP Latex 700 W

Tecnologie di stampa per plotter digitali di grande formato

I plotter digitali di grande formato dedicati alla stampa inkjet (o a getto di inchiostro) possono essere suddivisi in due categorie: quelli con teste di stampa termiche e quelli con teste di stampa piezoelettriche.

Entrambe sono valide per ottenere rapidamente stampe di qualità, non vi è una migliore dell’altra, ma semplicemente stadi evolutivi della specifica tecnologia in rapporto alla capacità di ricerca e sviluppo del produttore al fine di migliorarne le performance di generazione in generazione.

Ciò che contraddistingue nettamente una testa di stampa termica da una piezoelettrica e viceversa è la modalità di generazione della goccia d’inchiostro e l’aspettativa di vita in rapporto alla tecnologia stessa. Il tema delle teste di stampa merita una trattazione a parte.

Fenix Digital Group conta su oltre 12 anni di esperienza sia nel mondo della stampa piezoelettrica sia della stampa con teste termiche e, attualmente è partner di HP nella fornitura sul mercato nazionale di plotter HP Latex dotati di tecnologia termica e inchiostri HP Latex ecosostenibili.

Tipologie di inchiostri per stampanti 160 cm

Come già menzionato, categorizzare una stampante come plotter 160 cm aiuta a definirne solo le dimensioni in termini di larghezza. Non entra nel merito degli inchiostri utilizzati e per questo ne parliamo di seguito riassumendo le principali tipologie di inchiostro sul mercato per stampante roll to roll 160 cm che sono: 

  • Base acqua (Latex, pigmento dye, tessile)
  • Eco-solvente
  • UV Curable
  • UV Gel

Gli inchiostri base acqua latex e pigmento (o dye) sono largamente diffusi nei mercati della stampa commerciale e della comunicazione visiva.

In particolare l’inchiostro HP Latex ha rivoluzionato la stampa roll to roll da 137 cm e 160 cm, dal suo debutto nel 2008 come alternativa realmente eco-sostenibile agli inchiostri base solvente (ed eco-solvente) che fino a quel momento avevano dominato i due settori applicativi.

La stampa con inchiostro base acqua HP Latex ha permesso inoltre di estendere in modo significativo le possibilità applicative su materiali difficilmente stampabili con inchiostri a solvente e dye.

Parallelamente all’inchiostro latex si è diffuso sul mercato l’impiego di inchiostri UV curable per la stampa su plotter UV 160 cm. Più di recente (dal 2017) è stata introdotta sul mercato la variante UV Gel per la stampante a bobina.

Fenix Digital Group nello specifico oggi tratta plotter Latex sia della tecnologia leader di mercato HP Latex (con teste termiche), sia del rivoluzionario plotter per parati 3D denominato Dimense Printer prodotto da Veika di cui puoi approfondire le informazioni nelle specifiche pagine prodotto.

Plotter stampa e taglio da 160 cm

La specifica tipologia di plotter stampa e taglio da 160 cm (o print and cut) è da sempre unicamente disponibile tra i plotter con inchiostri eco-solvente.

Il vantaggio di disporre di una periferica unica riduce gli ingombri necessari all’installazione del plotter e semplifica l’investimento iniziale.

Tuttavia, la differenza di area occupata tra un plotter che unisce entrambe le funzioni e due dispositivi disgiunti (uno dedicato esclusivamente alla stampa e l’altro esclusivamente al taglio) è stimabile in appena 0,7 metri quadrati, ovvero lo spazio ingombrato da 3 cestini, che poi sono di fatto equivalenti al cestello di raccolta del plotter da taglio.

I plotter da stampa e taglio in un unica periferica sono tipicamente autopilottanti e non tangenziali e non possono essere dotati, qualora l’applicazione lo richiedesse, di specifica telecamera per l’identificazione delle marche di taglio.

Questa tipologia di plotter stampa e taglio non è trattata da Fenix Digital Group in quanto siamo certi delle migliori performance raggiungibili dalla combinazione tra plotter HP Latex e dispositivo di taglio stand alone.

Plotter da stampa e taglio 160 cm

Plotter da taglio 160 cm

Il plotter da taglio 160 cm è una periferica progettata o per il taglio e lo scontorno di soggetti stampati, oppure specificatamente realizzata per il cosiddetto taglio XY, cioè per il rifilo esterno dei margini seguendo unicamente l’asse rispettivamente orizzontale e verticale del materiale stampato.

Questa tipologia di unità di taglio non va confusa con i tavoli da taglio per cartone o altri materiali rigidi e flessibili per i quali è necessario, per l’appunto, un piano di lavoro di ampie dimensioni.

Un plotter da taglio è un complemento indispensabile per i centri stampa digitale che vogliono produrre applicazioni sagomate, sagomabili, con mezzo taglio, taglio passante e taglio con testimone.

Il vantaggio di affiancare un sistema di taglio ad un plotter da stampa, rispetto ad un dispositivo dotato sia di stampa e sia di taglio, risiede nella possibilità di incrementare in modo significativo la qualità e la precisione del taglio, la produttività complessiva oraria e il numero di pezzi prodotti a parità di larghezza operativa.

Plotter da taglio 160 cm autopilottante con cesto di raccolta

Quali sono le modalità di gestione del materiale su un plotter 160 cm?

Esistono tre modalità distinte di gestione del materiale su un plotter 160 cm. Queste riguardano principalmente il trattamento del materiale successivamente alla stampa e sono:

  • Roll to roll
  • Roll to sheet
  • Roll to free fall

Vediamo adesso ciascuna di queste maggiormente nel dettaglio.

Stampa roll to roll

La stampa roll to roll (o stampa su bobina) prevede che il materiale in bobina appena stampato venga riavvolto (manualmente o automaticamente) nuovamente in bobina.

I plotter da 160 cm possono essere o meno dotati di riavvolgitore motorizzato che semplifica in modo significativo l’operatività quotidiana di stampa senza presidio da parte dell’operatore.

Tipicamente, i plotter 160 cm roll to roll utilizzano bobine fino a 42 kg o 55 kg di peso in base al modello di riferimento. A seconda della tipologia di applicazione, il riavvolgitore motorizzato permette di avvolgere la bobina stampata internamente o esternamente.

Inoltre, esistono due modalità di caricamento della bobina: frontale o posteriore. Il sistema di caricamento frontale è unicamente utilizzato dai plotter HP Latex e consente di ridurre significativamente gli ingombri e il numero di spostamenti che l’operatore deve compiere su base quotidiana qualora fossero necessari numerosi cambi di materiale. Il caricamento e riavvolgimento frontale della bobina permette l’installazione a parete del plotter roll to roll così da adattarsi anche ai reparti di stampa con poco spazio a disposizione. 

Stampa roll to sheet

Nel caso di stampa roll to sheet, la bobina non viene riavvolta al termine della stampa, bensì la stampante taglia il materiale e lo rende pronto per la post-lavorazione o il finishing, come: laminazione a caldo, laminazione a freddo, resinatura, taglio sagomato, pannellatura, occhiellatura e qualsiasi altra finitura necessaria in base al tipo di applicazione. 

Stampa roll to free fall

Il termine inglese roll to free fall indica la produzione eseguita senza riavvolgere la stampa. In questo caso la stampa viene fatta adagiare sul pavimento…

Lasciando cadere il materiale a terra, tuttavia, questo è soggetto ad una serie di contaminazioni che potrebbero compromettere la qualità di eventuali finiture come laminazione, plastificazione e resinatura. 

Stampa roll to free fall con plotter 160 cm HP Latex 700 W

RIP software per plotter 160 cm

Per poter stampare in modo professionale su plotter roll to roll è necessario impiegare un RIP software specifico che semplifica e automatizza tutte le operazioni precedenti e successive alla stampa di grande formato stessa.

La scelta del RIP software è sempre libera, cioè indipendente dal plotter prescelto. Esistono inoltre delle versioni di RIP software specificatamente fornite dalla casa produttrice del plotter stesso.

Nel caso in cui il RIP software sia fornito con il plotter e sia di tipo brandizzato, si parla di versione in bundle. Qualora invece il RIP software non sia brandizzato dal produttore della stampante si parla di versione stand alone che può essere variabile per funzionalità ed espandibilità nel tempo in rapporto alle evoluzioni tecnologiche dell’azienda stessa. 

Infatti è possibile che il centro stampa sia già dotato di un RIP software di terze parti (come per esempio RIP Caldera o RIP ONYX) e in tal caso risulta più conveniente acquisire unicamente il driver di stampa e/o di taglio specifico per il plotter roll to roll prescelto.

Le applicazioni con i plotter 160 cm

Parlando di applicazioni con plotter 160 cm dobbiamo riferirci sia a ciò che è possibile produrre con la sola stampa sia a ciò che è possibile realizzare con il solo taglio oppure combinando entrambe. Elenchiamo di seguito alcune delle applicazioni largamente diffuse sul mercato:

  • Stampa su banner (striscioni e derivati)
  • Stampa su rete 
  • Stampa su adesivo (vetrofanie, calpestabili, decorazione di automezzi)
  • Stampa su carta da parati (anche con rilievi tridimensionali)
  • Stampa su canvas 
  • Stampa su carta 
  • Stampa su tessuto per la comunicazione visiva (retroilluminati, blockout)
  • Stampa su film speciali

Queste sono solo alcune delle applicazioni possibili su materiali fino a 160 cm di larghezza. Se desideri approfondire una di queste applicazioni o vuoi svilupparne di nuove, contattaci per prenotare una dimostrazione pratica presso il nostro showroom o semplicemente, per ricevere una consulenza gratuita.

Scopri il nostro libro Più COLORE al tuo business: libro per imprenditori della stampa digitale

Leggi altri articoli

Scansione 3D Milano

Scansione 3D Milano: l’evento open house

“Dalla scansione 3D alla stampa con effetto materico”. Il 30 e 31 Marzo 2022 apriamo le porte del nostro showroom per un evento open house esclusivo. Scopri di più!

Scansione 3D

Scansione 3D: cosa è?

Come funziona e a cosa serve la scansione 3D e come si combina con la stampa a rilievo? Scopri tutto

Viscom Regional Bari

Viscom Regional Bari: la guida completa

Scopri la guida completa alla fiera grafica Viscom Regional Bari 2022. Come arrivare, gli orari, il programma e le novità tecnologiche presso il nostro stand

Torna su