Industria 5.0 e stampa digitale di grande formato: tutto quello che c’è da sapere

Era il 2016 quando in Italia è stato varato un piano governativo ad hoc per accompagnare e sostenere le imprese italiane all’avvento della quarta rivoluzione industriale, che prevede una produzione interamente automatizzata e interconnessa.

La cosiddetta legge 4.0, di cui abbiamo sentito tanto parlare negli ultimi anni e che in periodo di Covid è stata fondamentale per contrastare la crisi,  consente all’imprenditore di detrarre dalle tasse dell’anno successivo a quello dell’investimento in tecnologie una percentuale molto importante.

Il Consiglio dei Ministri il 31 gennaio 2024 ha approvato e dato il via al Piano Transizione 5.0, una svolta fondamentale per il settore delle imprese italiane, poiché mira a promuovere la digitalizzazione e la sostenibilità. Vediamo insieme cosa comporta la quinta rivoluzione industriale.

Da industria 4.0 a industria 5.0: l’evoluzione di mercato

Negli ultimi anni, il mondo industriale ha assistito a un’evoluzione significativa, passando dall’Industria 4.0 all’Industria 5.0. Quest’ultima rappresenta non solo un avanzamento tecnologico, ma anche un cambio di paradigma nel modo in cui le aziende percepiscono il ruolo dell’uomo nel contesto produttivo.

Mentre l’Industria 4.0 ha segnato il passaggio verso l’automazione e la digitalizzazione dei processi, l’Industria 5.0 mira a unire le competenze umane e le capacità delle macchine per ottenere una produzione più versatile e su misura per il cliente.

Stampante per vetro swissQprint Glass option

Convergenza Tecnologica e Collaborazione Uomo-Macchina

L’era dell’Industria 4.0 ha visto la prevalenza della digitalizzazione e dell’interconnessione dei sistemi produttivi attraverso tecnologie come l’Internet delle Cose (IoT) e il cloud computing. Questa fase ha preparato il terreno per l’Industria 5.0, che aspira a una simbiosi tra umani e robot all’interno dello stesso ambiente lavorativo, promuovendo un’integrazione delle capacità umane di creatività e problem-solving con l’efficienza e la precisione delle macchine. Un concetto produttivo a cui le tecnologie swissQprint rispondono perfettamente.

Inoltre come abbiamo specificato tra le pagine del nostro primo libro, “Più colore al tuo Business”, non è la stampante a fare la differenza, ma la capacità delle persone in azienda nel trasformarla in un asset competitivo. Esistono aziende che hanno a disposizione le stesse tecnologie, eppure offrono servizi e prodotti completamente diversi, così come sono diversi i margini e i risultati operativi ottenuti.

Per questo in Fenix non solo aiutiamo i nostri clienti a scegliere la tecnologia giusta per le proprie esigenze produttive, facciamo un passo in più: aiutiamo ad individuare le aree di miglioramento e a coglierne le opportunità per eccellere.

Industria 5.0: le novità

Contrariamente all’Industria 4.0, dove le attività ripetitive e routinarie sono delegate a sistemi automatizzati, l’Industria 5.0 pone l’accento sull’importanza del contributo umano nel ciclo produttivo. Si valorizzano le competenze distintive dell’uomo, come la creatività, la capacità decisionale e la risoluzione di problemi complessi, incentivando un’interazione più ricca e produttiva tra lavoratore e tecnologia.

Mentre l’Industria 4.0 ha introdotto il concetto di personalizzazione di massa e produzione flessibile per adattarsi alle esigenze dei clienti, l’Industria 5.0 eleva questi principi a un nuovo livello. La produzione diventa estremamente personalizzata e su richiesta, con prodotti che possono essere completamente personalizzati in base alle preferenze individuali dei clienti, enfatizzando l’unicità e l’adattabilità.

Anche in questo caso le tecnologie di stampa digitale di grande formato si adattano perfettamente a questo concetto. Che sia un lotto da 10, 20, 50, 100, 1000 pezzi o un’unica personalizzazione le stampanti swissQprint possono rispondere con precisione e qualità ad entrambe le esigenze.

Industria 5.0: sostenibilità e ambiente

Un altro aspetto distintivo dell’Industria 5.0 rispetto alla precedente è l’enfasi sulla sostenibilità. Se l’Industria 4.0 puntava a migliorare l’efficienza e ridurre il consumo energetico, l’Industria 5.0 va oltre, promuovendo l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili e lo sviluppo di sistemi produttivi ecocompatibili per una produzione sostenibile che mira alla riduzione delle emissioni di carbonio.

Il produttore svizzero swissQprint da sempre si impegna per offrire al mercato della serigrafia digitale, delle arti grafiche e della comunicazione visiva l’opportunità di scegliere una tecnologia di stampa UV LED green technology. Si tratta di soluzioni tecnologiche ecosostenibili che rispondono appieno ai cinque criteri che definiscono l’ambito flatbed greentech. Ne abbiamo parlato approfonditamente nell’articolo dedicato a Greentech e flatbed UV.

Stampante UV LED greentech per fare stampa ecologica su rigido e flessibile

Tecnologie Pivotali per l’Innovazione

Nell’Industria 4.0 dominano tecnologie come IoT, big data, intelligenza artificiale, e cloud computing, che hanno permesso l’automazione dei processi e un’analisi approfondita dei dati. L’Industria 5.0, oltre a sfruttare queste tecnologie, introduce innovazioni come la robotica collaborativa, gli esoscheletri, la realtà aumentata e sistemi avanzati di intelligenza artificiale, che facilitano un’interazione più stretta e naturale tra uomo e macchina.

Industria 5.0: conclusioni

L’evoluzione dall’Industria 4.0 all’Industria 5.0 segna un importante passo avanti verso un futuro industriale in cui l’innovazione tecnologica si fonde con il valore insostituibile dell’elemento umano, orientando le aziende verso una produzione più sostenibile, personalizzata e inclusiva.

Come nel caso di industria 4.0 per usufruire degli sgravi si presuppone che l’imprenditore abbia utili significativi che giustifichino appunto lo sgravo fiscale, altrimenti non è possibile ottenere alcuna detrazione.

Inoltre, in rari casi di beni di basso/medio valore, per ottenere gli aiuti vale un’autocertificazione, ma è sempre meglio avere una certificazione ufficiale: devono infatti essere verificati e certificati i flussi di lavoro dei clienti.

Fino ad oggi in Fenix Digital Group quando vendiamo tecnologie, come nel caso di swissQprint, aiutiamo il cliente a certificare tutta l’azienda 4.0 tramite consulenti specializzati. Visto l’investimento in oggetto è un rischio che non ha senso correre non certificare l’azienda ed è inoltre un’occasione di crescita e miglioramento aziendale.

Vuoi saperne di più o parlare con un nostro specialista per capire come possiamo accompagnarti in questo percorso? Contattaci, saremo lieti di approfondire insieme il tema!

Scopri il nostro libro Più COLORE al tuo business: libro per imprenditori della stampa digitale

Leggi altri articoli

Fenix Digital Group e swissQprint: la partnership compie 15 anni

Fenix Digital Group e swissQprint nel 2024 celebrano 15 anni di partnership commerciale. Infatti Fenix è partner ufficiale per la distribuzione e l’assistenza delle tecnologie …

Tip switch Vacuum di swissQprint è stato brevettato

swissQprint rivoluziona la stampa di grande formato con il suo nuovo sistema ora  brevettato: Tip Switch Vacuum

L’innovativo sistema Tip Switch Vacuum di swissQprint è stato brevettato. Si tratta di una caratteristica standard su tutti i modelli di stampanti flatbed e roll to roll.

1000 swissQprint Nyala

Vendute 1000 swissQprint Nyala flatbed UV-LED

1000 swissQprint Nyala sono state vendute nel mondo per un risultato straordinario. Scopri i dettagli.

Torna in alto