fogra psd stampante flatbed

Fogra PSD: cosa è e perché serve alla tua stampante flatbed

[vc_row][vc_column][vc_column_text css=”.vc_custom_1594717393707{margin-bottom: 0px !important;}”]

In questo articolo scoprirai nel dettaglio cosa è Fogra PSD, come funziona, che benefici offre e perché è indispensabile per il futuro della tua azienda di stampa.

fogra psd stampante flatbed

[ez-toc]

La certificazione che ogni stampato prodotto è affidabile e qualitativo, uniforme nel tempo è quanto oggi il mercato richiede.

Per poter raggiungere una certificazione della qualità di stampa, si rendono necessarie misurazioni e rilevazioni indipendenti e con riferimenti standard.

Questi standard anche nel mondo della stampa sono rapportati alle norme ISO e verificati dall’associazione Fogra Graphic Technology Research Association.

La calibrazione periodica dei vari supporti in uso assicura qualità di stampa consistente e una riproduzione colori fedele.

La soluzione migliore sarebbe che questa stabilità di processo fosse allargata a tutte le attrezzature di stampa in ogni azienda.

L’industria della stampa tradizionale analogica, tipicamente offset, così come altri mercati conoscono da tempo gli standard Fogra nelle sue varianti.

Infatti, se sei un tipografo o l’imprenditore di una azienda che produce stampati commerciali che devono rispondere a criteri di qualità standard, avrai certamente notato che si rendono indispensabili una serie di osservazioni pre-acquisto delle stampanti stesse.

In questo articolo, delle varianti di certificazione Fogra destinate alla stampa offset non tratteremo, ma prenderemo in considerazione la nuova Fogra PSD valida sia per la stampa offset analogica che inkjet digitale, con riferimenti alla ISO correlata.

Fogra PSD è strettamente collegato alla norma ISO 12647: lo standard di riferimento approvato proprio per la stampa offset

Per una azienda che offre sia stampa digitale così come stampa offset, la certificazione Fogra PSD è essenziale per una consistenza di risultato da parte di entrambe le modalità di stampa.

Ogni cliente è sempre alla ricerca di una qualità di stampa costante e fedeltà cromatica ai loro colori istituzionali.

 

Che certificazioni Fogra ha la tua stampante digitale di grande formato o flatbed? Parlane con gli altri stampatori e serigrafi ne Il Club degli Stampatori Digitali:

[mk_button size=”x-large” url=”https://www.ilclubdeglistampatoridigitali.it/” nofollow=”true” align=”center” target=”_blank” bg_color=”#4ba750″]MI ISCRIVO A IL CLUB DEGLI STAMPATORI DIGITALI[/mk_button]

swissQprint è certificata Fogra PSDSei sicuro che la tua stampante flatbed UV sia conforme alla certificazione Fogra PSD?

È indispensabile che il digitale e l’analogico siano armonizzati e normati in termini di risultato e Fogra PSD è la soluzione.

Oltre la qualità standardificata tra analogico e digitale, è indispensabile mantenere una coerenza e uniformità cromatica tra diverse applicazioni e su diversi materiali.

Perché è importante uniformare secondo Fogra PSD digitale e offset? Perché aumenta prima di tutto la percezione della affidabilità della tua azienda e di ciò che la tua rete vendita offre al mercato in garanzia del risultato finale atteso dal cliente. Risultato che non sarà opinabile perché comprovato da strumenti di misurazione standard univoci. Ne parlo tra poco.

I 3 obiettivi fondamentali del Fogra ProcessStandard Digital per il grande formato e la stampa flatbed UV e UV LED

Lo standard FograPSD ha il fine di formulare uno standard capace di rispecchiante la realtà dei prodotti stampati comparabili tra stampa analogica e digitale.

Primo obiettivo è la produzione e comparazione di tre differenti tipologie di stampati e la corrispondenza visiva con originale.

Come secondo obiettivo la fedeltà cromatica viene considerata lungo tutto l’arco della sua comunicazione indipendentemente dal prodotto finito.

Terzo ma non meno importante è l’integrità dell’intero flusso di lavoro che viene scrupolosamente verificato perché sia garantita fedeltà nel complesso.

Fogra PSD swissQprint WorkflowQuali sono i 3 passaggi del flusso di verifica Fogra PSD?

A partire dalla prestampa viene generato il file di stampa che dovrà essere riprodotto in digitale e analogico in piccolo e grande formato.

I passaggi necessari del workflow sono: data preflight, la creazione del file PDF/X e il corrispondente PDF/X di Output desiderato.

Al fine di lavorare in ambiente stabile che garantisca una stampa corrispondente alle aspettative sono previsti sia il superamento dell’Altona Test Suite V1 che V2, la gestione dei profili ICC e una Light Audit.

Gli specialisti che si occupano di effettuare i rilievi e le misurazioni al fine della certificazione devono tenere conto di diversi aspetti.

Tra i diversi aspetti vi sono valori di tolleranza e conformità di ogni passaggio della catena di produzione dello stampato.

Questo perché nella realtà i supporti di stampa e le condizioni di output potrebbero variare anche significativamente nel tempo.

Tenendo in considerazione quindi che potrebbero intercorrere variazioni in rapporto a processo produttivo, fedeltà cromatica e workflow, ciò che è importante comunicare sono le condizioni di stampa di riferimento o più in generale i dati relativi al set di stampa che dovrà essere simulato e misurato, per esempio il FOGRA39.

Fogra stessa specifica inoltre che qualora il cliente fornisse, senza specifiche alcune, un documento originale da riprodurre fedelmente a partire da un RGB che il test del grigio e dei toni non può essere condotto. Vari studi sono ancora in essere.

Sei già certificato Fogra39 e FograPSD? Parlane ne Il Club degli Stampatori Digitali:

[mk_button size=”x-large” url=”https://www.ilclubdeglistampatoridigitali.it/” nofollow=”true” align=”center” target=”_blank” bg_color=”#4ba750″]MI ISCRIVO A IL CLUB DEGLI STAMPATORI DIGITALI[/mk_button]

Infatti standardizzare non significa che debbano essere poste delle limitazioni in materia di supporto, inchiostro o toner e stampante impiegata.

Al contrario, Fogra PSD mira alla facilitazione di gestione di un supporto e processo di produzione diversificato in termini di rogorosa qualità e consistenza di stampa nel tempo.

Ovviamente al fine di poter fornire una interpretazione significativa, neutra e non opinabile, delle misurazioni è indispensabile che queste avvengano con uno strumento a sua volta certificato ISO 13655.

La base di stampa sarà la carta per una corretta corrispondenza tra offset e digitale come registrato in occasione del simposio tecnico internazionale Fogra “Digital Printing meets Offset” del 23-24 maggio 2011.

swissQprint è certificata Fogra PSD quality type A B CTutte le stampanti swissQprint sono certificate Fogra PSD-ready.

Infatti le stampanti flatbed UV LED di swissQprint, disponibili in esclusiva in Italia grazie a Fenix Digital Group, hanno passato tutti i Quality check Fogra PSD.

Fogra richiede il passaggio da parte di ogni stampante sul mercato dei test Fogra PSD A, Fogra PSD B e Fogra PSD C.

Questi tre test sono denominati anche Fogra PSD Quality type A, Fogra PSD Quality type B e Fogra PSD Quality type C.

Ciascuno di questi tre test, passati brillantemente da swissQprint, fanno riferimento a tre condizioni di verifica qualitativa differenti tra loro:

swissQprint Fogra PSD Quality type AFogra PSD Quality type A e swissQprint

Il test prevede la stampa di una pagina a colori pubblicitaria, di grande formato a partire da uno scatto fotografico originale professionale.

Si tratta di un test definito nel mercato come “Fine Art”.

[mk_button size=”x-large” url=”https://www.fenixcommunity.com/optin-swissqprint-gen3-oryx3-impala3-impala3s-nyala3-nyala3s-v1″ nofollow=”true” align=”center” target=”_blank” bg_color=”#4ba750″]SCOPRI SWISSQPRINT[/mk_button]

Il test prevede la stampa su due tipologie di carte differenti (es: due patinate opache) alla pari dello standard ISO 12647-2.

La stampa è stata eseguita con swissQprint Nyala in Quality Fine Art, con goccia da 9 picolitri a 1080×720 dpi.

Il risultato finale è di un dE00 1.47 (≤ 1.50) e 95% dE00 4.54 (≤ 5.50) misurato attraverso Caldera TotalColor con condizioni di misurazione M0.

swissQprint è certificata Fogra PSD Quality type BFogra PSD Quality type B e swissQprint

Il test di secondo livello o B prende come originale di riferimento un prodotto pubblicitario di pregio con specificità di mercato culturale, fashion, arte e architettura.

La riproduzione del test di stampa è stata eseguita con swissQprint Nyala in Quality, modalità produzione, con goccia da 14 picolitri a 720x720dpi.

Al termine della misurazione con Caldera TotalColor in condizioni di misurazione M0 i dati parlano di un eccellente corrispondenza dE00 1.66 (≤ 2.50) e 95% dE00 5.31 (≤ 7.50).

Anche in questo secondo caso, la produzione del campione su supporti standard è risultata impeccabile.

Questo a garanzia di una scalabilità totale del processo industriale nel tempo. Così come con le dovute accortezze tecniche dobbiate replicare su più macchine gemelle o differenti il medesimo risultato cromatico.

Fogra PSD Quality type C certificato per swissQprintFogra PSD Quality type C e swissQprint

Per il terzo livello di testing previsto per ottenere la certificazione Fogra PSD Quality Type C l’originale di riferimento è una applicazione stampata non di lusso, quindi un prodotto editoriale come un quotidiano o una rivista.

 

Sempre impiegando swissQprint Nyala è stato riprodotto l’originale in modalità Draft, cioè bozza, mantenendo una goccia da 14 picolitri e la risoluzione di 720x360dpi.

Ancora una volta il risultato è ineccepibile con swissQprint e a dirlo è la misurazione effettuata con Caldera TotalColor in condizioni M0: dE00 2.75 (≤ 4.50) con corrispondenza 95% dE00 8.22 (≤ 10.50).

Tutte le stampanti swissQprint che escono dallo stabilimento produttivo svizzero sono provviste di settari standardificati.

Indicazioni finali sulla certificazione Fogra

Ricordo che per raggiungere la corrispondenza Fogra è indispensabile che l’operatore calibri il supporto di stampa su cui andrà a stampare.

La calibrazione del supporto, di ogni supporto, prevede la creazione di un profilo ICC dedicato.

Come da standard, ricordo che ogni profilo deve essere verificato e aggiornato regolarmente per compensare possibili scostamenti relativi alle caratteristiche del supporto.

Vanno quindi verificati sempre, periodicamente tre valori al fine di garantire una continuità e correttezza costante della misurazione del processo produttivo digitale e analogico:

  • 1. inchiostro e variazioni di lotto
  • 2. sorgente luminosa che non sia deteriorata e standard
  • 3. variazioni delle condizioni di stampa in rapporto alla variazione di umidità e temperatura dell’aria nell’ambiente produttivo

Desideri ottenere stampe digitali di grande formato su rigido e su flessibile conformi allo standard Fogra PSD? Lascia un tuo commento o scrivici per ricevere consulenza gratuita.

Vuoi discutere e approfondire il mercato della stampa digitale? Accedi ora gratuitamente a il Club degli Stampatori Digitali

[mk_button size=”x-large” url=”https://www.ilclubdeglistampatoridigitali.it/” nofollow=”true” align=”center” target=”_blank” bg_color=”#4ba750″]MI ISCRIVO A IL CLUB DEGLI STAMPATORI DIGITALI[/mk_button][/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Scopri il nostro libro Più COLORE al tuo business: libro per imprenditori della stampa digitale

Leggi altri articoli

Scansione 3D Milano

Scansione 3D Milano: l’evento open house

“Dalla scansione 3D alla stampa con effetto materico”. Il 30 e 31 Marzo 2022 apriamo le porte del nostro showroom per un evento open house esclusivo. Scopri di più!

Scansione 3D

Scansione 3D: cosa è?

Come funziona e a cosa serve la scansione 3D e come si combina con la stampa a rilievo? Scopri tutto

Viscom Regional Bari

Viscom Regional Bari: la guida completa

Scopri la guida completa alla fiera grafica Viscom Regional Bari 2022. Come arrivare, gli orari, il programma e le novità tecnologiche presso il nostro stand

Torna su